C.S. – C.R. Trial 22 luglio M.C. Bergamo sez. TZ

Da San Pellegrino Terme una lunga strada a salire porta al piccolo ma antichissimo centro abitato che vanta una storia centenaria per via delle miniere di fliuorite. La fluorite veniva inviata in grandi quantità in America, dove era utilizzata come uno dei principali componenti dei combustibili dei razzi vettori (gli Atlas e i Saturno) della NASA per le missioni lunari. Stiamo parlando di Dossena, dove la sezione TZ del Moto Club Bergamo capitanata da Italo Molinari e Paolo Cassani ha organizzato la sesta prova del Campionato Regionale Trial.
Dal centro abitato alla fine di uno stretto e lungo percorso che costeggia la montagna ci si trova nell’area autorizzata al fuoristrada che si trova proprio nei pressi delle antiche miniere.
Ma chi vuoi che venga in questo angolo sperduto?, ci chiediamo arrivando sul posto, ed invece giunti li ci si apre un mondo davanti agli occhi, c’è di tutto per il fuori strada a motore. Ebbene si, Bergamo è proprio la patria del fuoristrada, invece dei funghi nei boschi nascono i motociclisti…  e oltre a noi, che siamo li per la sesta prova del Campionato Regionale di Trial, un numeroso gruppo di crossisti ed enduristi fa capolino nel campo cross adiacente, c’è anche il pubblico a vedere le 12 zone della gara, arriva perfino una sfilata di auto storiche Topolino Fiat.
Hanno pensato a tutto i soci del TZ , e oltre alla logistica hanno pensato anche alle salsicce e birra alla spina.
Un bel percorso da trial ha portato gli 83 partenti sulle zone dove negli anni passati si sono allenati piloti di livello mondiale con ostacoli e massi di ogni dimensione.

Era le sesta prova per i grandi e la quarta per i piccoli che hanno corso sulle stesse prove dei grandi su un terreno reso abbastanza insidioso dalla pioggia caduta in abbondanza  il sabato.
Qualche coda alle prime zone non ha comunque pregiudicato l’esito della gara che è terminata ben prima delle 5 ore e 30 a disposizione, forse sarebbe stato opportuno far partire gli juniores dalle ultime zone percorrendole in senso inverso e in una prossima occasione se ne terrà certamente conto. Qualcuno ha criticato la difficoltà delle zone ma sfogliando i risultati finali ci si rende conto che i punteggi denotano un giusto livello di difficoltà con la media di 15 20 punti a giro su 12 zone per chi naviga a metà fine classifica.
Ma vediamo come è andata: Era presente Andrea Riva, unico TR1 che quando è libero da impegni viene al regionale e offre sempre un bello spettacolo. Nella TR2 vince ancora il bergamasco Mirko Spreafico, in seconda posizione il comasco Riccado Cattaneo e terzo il bresciano Daniele Tosini.
Prima vittoria in TR3 open per Luca Buschi, con estrema commozione di papà Andrea presente con la sua squadra della scuola trial.  Secondo posto per Paolo Brandani e terzo Luca Baschenis.
Sergio pesenti vince di nuovo in TR3 davanti a Matteo Gianoni e Marco Pedrinazzi di nuovo in sella dopo l’esame di maturità.
Nella TR4 over il valsassinese Gaspare Pomi vince la prova davanti a Giorgio Rasmo e Alex Buzzoni da Bergamo.
Davide Giupponi fa sua la TR4 davanti al compagno di club Mattia Cortinovis e Lorenzo Macchè La Corte.
Paolo Grossi consolida la sua leadership in TR5 vincendo davanti a Leonardo Gamba e Tommy Bianchi.
Nella vintage un’altra vittoria di Giorgio Mariani davanti al rientrante Antonio Sangiorgio e Rolando Tagliabue. mentre anche questa volta c’è un’unica ragazza in gara nella femminile, Jasmine Conti che non si tira indietro davanti a zone difficoltose chiudendo a sole 40 penalità

Gara impegnativa per gli juniores, per loro come al solito erano presenti istruttori federali, Mauro Poli, Andrea Buschi e per l’occasione anche Michele Orizio che ci ha fatto piacere incontrare.
Nella juniores A Luca Ruffoni è l’unico concorrente e non ha di certo sfigurato sulle zone della TR3. Nella B un’altra bella vittoria di Christian Bassi davanti a Davide Busi e Paolo Ruffoni.
Ryan Ostini vince la C davanti a Alessandro Uberti e Leonardo Alietti.
Nella D Fabio Mazzola è davanti a Edio Poncia e Federico Bonfanti.
infine nella D open vince Alberto Brandani davanti a Nicolo’ Novelli e Daniele Manenti.

Ora si va in vacanza e il prossimo appuntamento con il regionale è rimandato al 23 settembre in Valtellina Gerola Alta con il Moto Club Lazzate.