Gilera Day – Concorso di Eleganza Arcore, domenica 8 ottobre 2017

Comunicato stampa

 

Un successone l’inedito concorso di eleganza in moto d’epoca organizzato dal Registro Storico Gilera e dal Gilera Club Arcore nell’ambito dell’Autunno arcorese.

70 le moto iscritte, ma oltre 100 quelle che hanno sfilato lungo via Roma scortate dai Carabinieri di Arcore e assistite dai volontari della Protezione civile: questi i numeri che hanno contraddistinto la giornata di domenica 8 ottobre, quando il parco della Villa Borromeo ha ospitato la sesta e ultima tappa di un circuito regionale, proposto dalla Federazione Motociclistica Lombarda, che sta riscuotendo sempre più consensi. L’appuntamento arcorese è stato, infatti, l’ultimo in programma della stagione motociclistica 2017, dopo i precedenti che si sono tenuti a Magenta, Barzio, Luino, San Pellegrino Terme e Canzo.

Alle 9 in punto si sono presentati i primi partecipanti, tutti rigorosamente abbigliati in sintonia con il modello e l’anno di costruzione del proprio motoveicolo. Le iscrizioni si sono susseguite fino alle 10.30, mentre l’Associazione Turnaround intratteneva i presenti con della buona musica e l’Associazione Natura e Arte proponeva le visite guidate alla Cappella Vela, che hanno suscitato l’apprezzamento dei numerosi partecipanti. Alle 10.30 la manifestazione è entrata nel vivo con la sfilata delle moto d’epoca lungo via Roma dove, al Geysis Cafè, è stato offerto un aperitivo agli iscritti. Di ritorno nel parco della Villa Borromeo, ha avuto inizio la sfilata davanti alla giuria composta dal Presidente del Comitato moto epoca della FMI Lombardia, Paolo Morandi, dal Presidente del Registro Storico Gilera, Massimo Lucchini, dal Sindaco di Arcore Rosalba Colombo, dall’Assessore Paola Palma e dal direttore della rivista ‘Motociclismo’, Marco Riccardi.

Circondate dal pubblico delle grandi occasioni, le 70 moto sono state condotte, a una a una, davanti alla giuria, con i loro proprietari ed eventuali passeggeri vestiti di tutto punto. Applausi a scena aperta per ogni conduttore che, dopo il pranzo al vicino Ristorante Roxy, ha atteso il verdetto dei giurati.

Categoria per categoria, questo l’esito del primo concorso di eleganza in moto d’epoca organizzato ad Arcore:

 

  • Moto sottocanna: terzo classificato, Daniele Maggioni di Bernareggio su Guzzi Sport 14 del 1930; secondo, Mario Cimino di Rancio Valcuvia (VA) su Triumph modello P del 1926; primo, Paolo Bottene di Milano su Indian Scout del 1923;
  • Epoca: terzo classificato, Luciano Albano di Domodossola su Gilera Saturno Sanremo del 1951; secondo, Diego Maggioni di Bernareggio su Gilera Super Sport del 1931; primo, Renzo Brioschi di Carnate su Gilera Super Sport del 1928;
  • Storiche: terza classificata, Denise Biffi di Terno d’Isola su Gilera Saturno Sanremo del 1952; secondo, Francesco Gavazzeni di Stezzano (BG) su Garelli Mosquito del 1950; primo, Arcangelo Betti di Renate su Moto Guzzi Falcone del 1956;
  • Classiche: terzo classificato, Alessandro Pozzi di Jerago con Orago (VA) su Vespa Rally del 1974; secondo, Cristiano Bellani di Renate su Gilera 125 5V del 1974; primo, Massimo Marveggio di Brebbia (VA) su Harley Davidson Electra Glide del 1973;
  • Fuoristrada: terzo classificato, Maurizio Guidotti Sottini di Gargallo (NO) su Gilera 98 Giubileo del 1961; secondo, Luigi Lombardi di Bergamo su Gilera 125 Regolarità Competizione del 1973; primo, Danilo Monti di Cologno Monzese su Gilera 175 del 1957;
  • Sidecar: terzo classificato, Carlo Colombo di Magenta su Dnepr del 1972; secondo, Giancarlo Beretta di Carnate su Gilera Saturno del 1948; primo, Giuseppe Franchina di Cologno Monzese su Gilera 500 del 1937;
  • Militari: terzo classificato, Alfonso Savoldelli di Arcore su Gilera 150 PVU del 1974; secondo, Matteo Caprotti di Cavenago Brianza su Ariel 350 del 1939; primo Romano Capelli di Strozza (BG) su Moto Guzzi GT17 del 1936.

Un premio speciale, intitolato alla memoria dello storico segretario del Gilera Club Arcore, Nino Brioschi, è stato assegnato alla moto più vecchia, condotta in concorso da Paolo Bottene (su Indian Scout del 1923), mentre il best of show, quindi il vincitore assoluto della manifestazione, che ha ottenuto il punteggio massimo da tutti e cinque i giurati, è stato Maurizio Girola di Terno d’Isola su Gilera VL 500 Sidecar del 1937, impeccabile nella sua mise stile anni Trenta insieme ai suoi due, altrettanti impeccabili, passeggeri. Quest’ultimo premio, per volontà degli organizzatori, è stato intitolato alla memoria del socio, e grande amico, Michele Cantù.