Il M.C. Cernobbio festeggia i 50 anni di attività

Il Moto Club Cernobbio spegne la cinquantesima candelina. Per la festa dei 50 anni, il presidente Mario Malinverno ha chiamato a raccolta domenica 24 settembre all’agriturismo “Il Vecchio Fienile” di Montano Lucino,  i piloti di ieri e di oggi per ricordare assieme le tappe del sodalizio fondato nel mese di gennaio 1967. Presenti anche i soci fondatori   Giovanni e Umberto Testoni, sono intervenuti  il presidente della FMI Lombardia  Ivan Bidorini, il  coordinatore e responsabile Eleganza in Moto  Paolo Morandi, il delegato provinciale  comasco Giovanni Corrao e l’ex campione comasco delle cronoscalate Angelo Tenconi. Sfogliando l’album dei ricordi, sono tanti gli episodi che hanno caratterizzato la vita del moto club in questi cinquant’anni. Ad iniziare dai motoraduni con il primo presidente Sandro Grammatica, al quale sono  succeduti  Egidio Gusmeroli, Emilio Bianchi e Giuseppe Introzzi. Da quindici anni guida il sodalizio Mario Malinverno  e l’attività prosegue con il folto gruppo di radunisti capeggiato da Umberto Testoni e Franco Gatti.  Ma cresce la partecipazione di piloti cernobbiesi alle gare di velocità di moto storiche, culminata quest’anno con il titolo italiano della TT Japan vinto da Paolo Franchi con la Suzuki 500. Lo stesso presidente Malinverno, tre settimane fa,  è risultato vincitore di classe alla rievocazione storica della corsa in salita Chiasso – Pedrinate.  Attualmente il Moto Club Cernobbio conta novanta soci ed è uno dei più attivi del panorama motociclistico comasco. Al riguardo e per dare un riconoscimento al raggiungimento dei 50 anni di vita, il presidente regionale Ivan Bidorini ha consegnato a Mario Malinverno il  Diploma   di  Merito, rimarcando il ruolo di primo piano del Moto Club Cernobbio nel motociclismo lariano. Ma l’attività prosegue e in programma ci sono ancora tante attività sia nei motoraduni sia in pista.

Gianfranco Casnati