Monza 29.05.2017 Campionato Regionale Lombardia Trial

5° prova   Colico 25 Giugno 2017

Appena terminato il quarto appuntamento del Campionato Regionale Lombardia Trial, il Moto Club Monza cui è stata assegnata la quinta prova di detto Campionato, in forma le persone/piloti interessati a quest’appuntamento alcune informazioni da leggersi con attenzione.  La gara si svolgerà in data 25 giugno 2017 in località Lungolago di Colico usufruendo delle strutture lì poste, gli orari di gara saranno quelli canonici cosi come le iscrizioni e il tempo gara. Il percorso gara prevede 12 zone per due giri per i concorrenti adulti, mentre per gli Juniores vi saranno 5 zone, da ripetersi 4 volte, apposite, di cui solo la quinta sarà in concomitanza con quelli degli adulti,ossia : 5 zona Juniores = 1 zona Adulti.

Di queste 12 zone circo l’80 per cento sono di nuova tracciatura variando cosi il precedente tracciato, un tracciato che prende il via dallo spettacolare Lungolago che tutti hanno apprezzato nelle precedenti edizioni. Per le signore/ signore se la giornata lo permette, è possibile una bella abbronzatura con gradevole  bagno nel lago. Inoltre sullo stesso Lungolago sarà posta la zona Indoor che con un o scenario cosi bello sarà un autentico spettacolo.

Il tragitto partenza zona di gara per gli Juniores, sarà svolto con il gruppo guidato da appositi controlli e gli stessi usufruiranno della zona di gara anche finito l’impegno di Campionato come zona allenamento con ritorno sempre in gruppo come nell’andata. Si premette che assolutamente non si devono vedere Juniores in moto oltre questa zona, pena sanzioni rigorose.

La gara sarà aperta anche ai Tesserati Member con la specifica e inderogabile richiesta di Certificato  Medico in corso di validità, come previsto da Regolamento CONI e Regolamento Sportivo/Sanitario della Regione Lombardia.

Successiva informazione va data alla categoria Vintage, che potranno partecipare alla gara solo con moto a norma, come le “sorelle” moderne quindi complete di tutti gli elementi di sicurezza previsti (esempio, copri corona posteriore, Kill switch, etc) pena la non partenza alla gara, va da se che anche i conduttori dovranno avere adeguate protezioni come da regolamento, paraschiena etc.

Successivi Comunicati seguiranno questo primo, onde meglio in formare le persone/piloti interessati, cosi da poter trascorrere una domenica di sport e divertimento per tutti.