Protocollo Sanitario Unico, nuove Linee Guida Federali, obbligo di green pass e Decreto Legge “capienze” n.139 dell’ 8 ottobre 2021

Sono in vigore dal 18 ottobre 2021 le nuove disposizioni approvate dal Consiglio Federale con delibera n.190 del 1 ottobre 2021 che hanno recepito quanto disposto dalle  Linee Guida del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 6 agosto 2021 e in ottemperanza di quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 2 marzo 2021, il decreto-legge 22 aprile n. 52 convertito, con modificazioni,  dalla legge 17 giugno 2021 n. 87, il decreto-legge n. 105 del 23 luglio 2021, il decreto-legge 6 agosto 2021 n. 111 e il decreto-legge n. 139 dell’ 8 ottobre 2021.

Il Protocollo Sanitario Unico (normativa per l’organizzazione), da utilizzare in combinazione con le nuove Linee Guida (normativa per l’attività), oltre a recepire le nuove indicazioni del Dipartimento dello Sport del Consiglio dei Ministri per la sicurezza e la prevenzione nell’organizzazione di eventi e manifestazioni sportive, recepisce ed introduce anche l’obbligo di certificazione verde “Green Pass”, oltre che per gli spettatori anche per tutti i partecipanti (Team, Atleti, Tecnici Sportivi, Medici e Fisioterapisti, Accompagnatori, Meccanici, Personale della Federazione, Ufficiali di Gara, Addetti al Percorso, Cronometristi, Personale addetto all’Antidoping, Personale sanitario del Soccorso) e gli accreditati (professionisti dei media, giornalisti, fotografi, operatori radio-TV, social media, staff dell’organizzazione, volontari, personale di supporto, Forze dell’Ordine, fornitori, guest, ospiti, autorità).  La sintesi delle procedure di prevenzione sono racchiuse nel seguente schema:

Sintesi delle procedure di prevenzione – Covid19 FMI

CHIARIMENTI sulle procedure

1) Modalità di presentazione delle Autodichiarazioni COVID-19 negli eventi sportivi:
E’ possibile prevedere la consegna delle Autodichiarazioni COVID-19 nella sola fase di Accreditamento. Contenendo dati che possono variare di giorno in giorno (temperatura, contatto con positivi, sintomatologia simil COVID-19) il dichiarante ha l’obbligo di notificare immediatamente all’organizzatore ogni variazione di quanto dichiarato.
2) Modalità di presentazione del Green Pass negli eventi sportivi:
La verifica del Green Pass è alternativa alla procedura dello Screening Tamponi per i Partecipanti ad eventi sportivi e deve essere effettuata attraverso la specifica procedura di controllo (delegati al controllo con applicazione “VerificaC19” e confronto con il documento d’identità). Il Green Pass, quindi, deve essere verificato in ogni fase di Accesso all’evento.
3) Esenzione dalla presentazione del Green Pass:
Tutti coloro che sono esentati dalla presentazione dal Green Pass per Decreto Legge ( – bambini sotto i 12 anni, esclusi per età dalla campagna vaccinale – soggetti esenti per motivi di salute dalla vaccinazione sulla base di idonea certificazione medica – cittadini che hanno ricevuto il vaccino ReiThera – persone in possesso di un certificato di vaccinazione anti SARS-Cov-2 rilasciato dalle competenti autorità sanitarie della Repubblica di San Marino) accedono all’evento senza obblighi se non quelli relativi a dimostrare di rientrare in una delle categorie esentate.
4) Fruitori esenti dall’obbligo di presentazione del Green Pass in occasione di allenamenti in impianti all’aperto:
Per i Fruitori di attività sportiva di base all’aperto non è previsto l’obbligo di controllo del Green Pass. E’ possibile equiparare la figura del Fruitore, in linea di massima, con quella di Partecipante nelle manifestazioni sportive (Atleta, Tecnico, ecc.). Gli obblighi previsti dal DL si riferiscono a coloro che effettuano attività lavorativa o di volontariato o formativa per conto del gestore dell’impianto (datore di lavoro). La mancanza di obbligo di Green Pass per le attività di allenamento e didattica si riferisce allo svolgimento dell’attività e non all’accesso all’impianto che è di competenza del gestore e che può eventualmente richiederlo.

Questi i documenti che entreranno in vigore dal 18 ottobre 2021:

  1. Protocollo Sanitario Unico per l’Organizzazione degli Eventi Sportivi Motociclistici della FMI
  2. Linee Guida per il contrasto della diffusione del Covid-19 negli Allenamenti, nei Corsi tecnico sportivi e nell’Attività Promozionale
  3. Linee Guida per il contrasto della diffusione del Covid-19 Manifestazioni Mototuristiche
  4. Linee Guida per il contrasto della diffusione del Covid-19 Manifestazioni Sportive Enduro
  5. Linee Guida per il contrasto della diffusione del Covid-19 Manifestazioni Sportive Motocross
  6. Linee Guida per il contrasto della diffusione del Covid-19 Manifestazioni Sportive Track Racing
  7. Linee Guida per il contrasto della diffusione del Covid-19 Manifestazioni Sportive Trial
  8. Linee Guida per il contrasto della diffusione del Covid-19 Manifestazioni Sportive Velocità

Sono già in vigore invece le normative contenute nel nuovo Decreto Legge “Capienze” n.139 dell’8 ottobre 2021 che dispongono, relativamente alla presenza del pubblico negli eventi e manifestazioni sportive, quanto segue:

  • La capienza consentita può essere:
    • in zona bianca, non superiore al 75% di quella massima autorizzata all’aperto e al 60% in impianti al chiuso (coperti);
    • in zona gialla, non superiore al 50 % di quella massima autorizzata all’aperto e al 35% in impianti al chiuso (coperti);
  • Le percentuali massime di capienza si applicano a ciascuno dei settori dedicati alla presenza del pubblico nei luoghi di svolgimento degli eventi e competizioni sportive;
  • In base all’andamento epidemiologico, in zona bianca o in zona gialla, tale capienza può essere modificata dal Sottosegretario con delega in materia di Sport, sentito il Ministero della Salute.